Book chapter

S. Maria in Via Lata

  • Pollio, Giorgia Istituto di storia e teoria dell’arte e dell’architettura (ISA), Accademia di architettura, Università della Svizzera italiana, Svizzera
    2020
Published in:
  • Die Kirchen der Stadt Rom im Mittelalter 1050-1300. Band 4: M-O, SS. Marcellino e Pietro bis S. Omobono / Mondini, Daniela. - Steiner. - 2020, p. 475-494
Italian Il complesso di S. Maria in Via Lata si insedia in una preesistente porticus di epoca imperiale articolata su più piani che ne condizionò gli sviluppi edilizi nel corso del tempo. Inizialmente, il pianterreno della porticus è occupato da una diaconia, provvista di una propria cappella, ancora parzialmente preservata come oratorio ipogeo. Ad essa si va a sovrapporre l’attuale basilica, sfruttando il piano superiore della porticus. Non c’è motivo di dubitare che la chiesa odierna conservi l’impianto medievale molto meglio di quanto generalmente ritenuto, al netto dell’inversione dell’orientamento e degli interventi barocchi. È, infatti, suddivisa in tre navate da arcate a tutto sesto impostate su colonne di spoglio, ancora in opera al di sotto del rivestimento moderno. Numerosi indizi convergono per un’intrapresa del cantiere negli anni di pontificato di Pasquale II (1099–1118): così anche S. Maria in Via Lata andrebbe ad ascriversi al vasto programma di riorganizzazione urbanistica promosso da questo pontefice. Oltre a due altari, vi si conservano esigui resti di smembrati arredi liturgici, tutti pertinenti a fasi diverse.
Language
  • Italian
Classification
Architecture
Other electronic version

e-book

License
License undefined
Identifiers
  • RERO DOC 328118
Persistent URL
https://susi.usi.ch/usi/documents/319056
Statistics

Document views: 27 File downloads:
  • Pollio_S_Maria_in_Via_Lata_2020.pdf: 4